Il RUI IVASS è un Registro tenuto dall’IVASS (Ente di Vigilanza sulle Assicurazioni) nel quale devono essere iscritti tutti gli intermediari assicurativi per poter esercitare la professione. Ogni intermediario è collocato in un’apposita sezione a seconda del ruolo esercitato.

La legge vieta l’iscrizione dell’intermediario in più sezioni del registro; è tuttavia possibile svolgere l’attività di intermediazione in qualsiasi paese dell’Unione Europea in regime di libera prestazione di servizi dopo aver formalmente informato l’IVASS.

Gli agenti o i broker interessati a iscriversi al RUI devono sostenere una prova di idoneità, indetta annualmente dall’IVASS e volta a verificare il possesso delle competenze necessarie per esercitare la professione.

RUI IVASS sezioni

Il RUI IVASS è organizzato in 6 sezioni che includono l’elenco di tutti i soggetti autorizzati a operare nel settore assicurativo. Le sezioni sono contrassegnate da lettere alfabetiche e definiscono, nell’ordine:

  • Gli Agenti (sezione A)
  • I Broker (Sezione B)
  • I produttori diretti di imprese di assicurazione (Sezione C)
  • Banche, Sim, intermediari finanziari ex art. 106 del Testo Unico Bancario, Istituti di pagamento ex art. 114 septies del Testo Unico bancario e Poste italiane – Divisione servizi di bancoposta (Sezione D)
  • gli addetti all’attività di distribuzione al di fuori dei locali dell’intermediario, iscritto nella sezione A, B, D, F, o nell’Elenco annesso, per il quale operano, gli intermediari assicurativi a titolo accessorio che operano su incarico di altro intermediario ai sensi dell’articolo 109-bis, comma 5, del Codice, nonché gli addetti degli intermediari iscritti nella sezione E che operano al di fuori dei locali di questi ultimi (Sezione E)
  • gli intermediari assicurativi a titolo accessorio che, ai sensi dell’articolo 109-bis, comma 1, del Codice, operano su incarico di una o più imprese di assicurazione (Sezione F).

Ciascun intermediario, persona fisica o giuridica, può essere iscritto a una sola sezione del registro. L

RUI IVASS funzioni

Il RUI svolge un’importante funzione di tutela per i consumatori, che possono verificare in ogni momento quali sono i soggetti autorizzati a operare nel settore assicurativo.

L’istituzione del registro tutela anche gli intermediari autorizzati, dal momento che permette una rapida e puntuale individuazione dei soggetti che svolgono la professione in maniera abusiva. Il Registro è consultabile online, nel sito dell’IVASS (accedi al registro online).

Chi deve iscriversi al RUI IVASS

L’IVASS (ex ISVAP) ha istituito il RUI col decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 (Codice delle Assicurazioni), in attuazione della Direttiva 2002/92/CE sull’intermediazione assicurativa, ed è disciplinato dal Regolamento I.S.V.A.P. n. 5 del 16 ottobre 2006.

La normativa prevede che l’esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa sia riservata esclusivamente agli iscritti al Registro.

Anche se la legge vieta l’iscrizione dell’intermediario in più sezioni del registro, è possibile svolgere l’attività di intermediazione in qualsiasi paese dell’Unione Europea in regime di libera prestazione di servizi dopo aver formalmente informato l’IVASS.

Gli agenti o i broker interessati a iscriversi al RUI IVASS devono sostenere una prova di idoneità, indetta annualmente dall’IVASS e volta a verificare il possesso delle competenze necessarie per esercitare la professione.

Gli iscritti possono essere:

  • persone fisiche: in tal caso,  chi consulta il Registro ottiene informazioni anagrafiche, il numero e la data di iscrizione. In caso di agenti e produttori diretti, viene indicata anche la denominazione sociale delle imprese di assicurazione per cui essi svolgono l’attività di intermediazione;
  • società: in questo caso sono riportate la ragione o denominazione sociale, la sede legale ed eventuali sedi secondarie, il numero e la data di iscrizione.